308 Winchester

Il 308 Winchester, al giorno d’oggi, è il calibro medio più utilizzato in tutto il mondo per la caccia e per il tiro di precisione .

Questo calibro di fabbricazione americana, viene creato dalla Winchester nel 1952, ed è la sorella commerciale della 7,62 x 51 mm NATO.

Quest’ultima , anche se sembra identica, sviluppa all’interno della camera di scoppio pressioni leggermente più alte rispetto alla sua controparte civile.

Il 308 Winchester è derivato dall’accorciamento del bossolo del già famoso 30-06 Springfield, anche se alcuni storici ritengono derivi dal 7,35 x 51 Carcano.

L’esercito ne apprezzò molto le doti e le qualità di questa nuova munizione, tanto da adottarla come nuova ordinanza già nel 1953.

Negli anni a seguire gli armieri non sono stati a guardare, difatti svilupparono molti tipi di armi in questo nuovo calibro.

Il 308 Winchester è una munizione di facile reperibilità in qualsiasi armeria, questo perché ha alte potenzialità di precisione e una grande varietà di ogive di varie tipologie e pesi differenti.

Se ricaricato dal privato, in maniera molto accurata, il 308 diventa veramente preciso anche a svariate centinaie di metri.

Questa munizione rimane una tra le migliori costruite dall’uomo, per il rinculo ridotto, per la sua grande precisione sulle lunghe distanze, per la notevole energia terminale, per i prezzi di produzione relativamente bassi, per la sua facile reperibilità e per la facilità di ricarica.

Carabina bolt-action in calibro 308 Winchester.
Immagine di pinterest.it

Utilizzo venatorio

Nell’utilizzo venatorio il 308 Winchester trova impiego sulla selvaggina medio-pesante, grazie alla grande variabilità di palle.

Con una munizione dai 150 grani si può abbattere tranquillamente tutti i selvatici del nostro paese e diversi animali del Nord America e dell’Africa a pelle tenera.

Utilizzato sia con armi di precisione, come i bolt-action, e sia con armi più corte, come le semi-automatiche.

Quest’ultime versatili principalmente per la caccia in battuta al cinghiale.

Questo nuovo calibro offre migliori prestazioni balistiche con palle dai 150 ai 165 grani.

Le ogive a disposizione sono di svariati tipi, dalle FMJ, alle punta cava, alle monolitiche, alle semi-blindate ecc..

Per la ricarica i pesi di palla più utilizzati sono: 100, 110, 125, 130, 150, 155, 165, 170, 175, 180, 185, 190 e 200.

Le polveri da sparo variano in base al peso di palla da ricaricare, ne cito alcune come: Vihtavuori, Winchester, IMR, IMR-3031, WW-748, N-120 ecc..

Se la palla da ricaricare è piuttosto leggera, ci servirà una polvere vivace per far si che bruci velocemente.

Al contrario, se ricarichiamo un’ogiva pesante, sarà più versatile una polvere progressiva che bruci più lentamente.

Il passo di rigatura per questo calibro varia in base alla lunghezza della canna:

  • con canna da 500-550 mm è di 1 giro in 10,
  • con canna da 610 mm è di 1 giro in 12,
  • con canna da 660 mm e +, è di 1 giro in 12 o 14,

Descrizione tecnica

  • Diametro del proiettile: 7,85 mm
  • Diametro del colletto: 8,72 mm
  • Diametro della spalla alla base: 11,53 mm
  • Angolo di spalla: 20°
  • Diametro della base del corpo: 11,96 mm
  • Diametro del fondello: 12,01 mm
  • Spessore del fondello: 1,27 mm
  • Lunghezza del bossolo: 51,18 mm
  • Lunghezza della munizione: 71, 12 mm
Dettagli tecnici della munizione in millimetri.
Immagine di commons.wikimedia.org

Dati balistici

Nella tabella sovrastante sono elencati i principali dati balistici di una munizione RWS in calibro 308 Winchester.

L’ogiva è la HIT da 165 grani, con un coefficiente balistico di 0.42.

I risultati riportati sopra sono stati eseguiti con un’arma con una canna di 600 mm in un ambiente controllato (tunnel di tiro).

Voglio ricordare che la velocità è espressa in m/s, l’energia in J e la traiettoria in cm.

Scatola di munizioni RWS in calibro 308 Winchester con palla HIT da 165 grani.
Immagine di newenglandcustomgun.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *